Ultimi Articoli
Seguici Su
Home  /  Arte   /  Carlos Garaicoa, un cubano ad Assisi

Carlos Garaicoa, un cubano ad Assisi

“Ascoltare il volo degli uccelli”: è il titolo della personale di Carlos Garaicoa (L’Avana, 1967), che fino al prossimo 6 ottobre sarà ospitata nella suggestiva trecentesca Rocca Maggiore di Assisi, recentemente restaurata. L’esposizione comprende quattro installazioni iconiche dell’artista cubano, realizzate nell’arco degli ultimi vent’anni, che interpretano la città come spazio simbolico delle relazioni sociali, economiche, politiche, culturali. 

Garaicoa, oggi attivo a Madrid, ha studiato termodinamica e successivamente pittura presso l’Instituto Superior de Arte, L’Avana (1989 – 1994). Con il suo approccio multidisciplinare maneggia temi culturali e politici, con particolare riferimento alla realtà cubana, concentrandosi sul dialogo tra arte e spazio urbano e la critica all’architettura utopica modernista. 

Ha partecipato a numerose manifestazioni internazionali: la Biennale di Johannesburg (1995), la Biennale di Sao Paulo (1998), la Biennale di Gwangju (1997) oltre alle edizioni V, VI e VII della Biennale de L’Avana e alla prima Triennale di Yokohama nel 2001, oltre alla 51° Biennale di Venezia (2005).

 

Photo Credit © https://www.withoutmasks.org/

1 Giugno 2024
Come immaginate la Nigeria?
20 Giugno 2024
La “Pinacoteca Migrante” di Gamarra Heshiki

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *